Ricerca per parola chiave:

(titolo, relatore, laureando)

Una Greenway per il montalbano
Responsabile ricerca: Prof. Carlo Carbone
Anno accademico: 2007/2008
Una Greenway per il montalbano - Tavola Illustrativa

Una Greenway per il montalbano - Tavola Illustrativa

L’esperienza di ricerca condotta all’interno del Laboratorio di Urbanistica affronta il tema della riqualificazione urbanistica sostenibile all’interno del sistema  insediativo diffuso che nell’ambito delle aree metropolitane registrano brani di strutture urbane monofunzionali e sistemi di servizi dispersi.

Un modello che è all’origine di un consumo di suolo sempre maggiore e di una mobilità continua fonte

di altissimi consumi energetici e di inquinamento dell’ambiente e di un basso livello di qualità della vita.

In questo quadro il progetto di riqualificazione della città contemporanea deve innovare, in profondità, i modelli urbanistici, architettonici ed infrastrutturali. L’intervento privilegia, in primo luogo, le potenzialità offerte dalle aree ancora libere, vuote o abbandonate, utili per aumentare le interconnessioni dei vari sistemi funzionali e del quadro ambientale favorendo la biodiversità ed una corretta gestione delle risorse naturali all’interno delle aree urbanizzate. In secondo luogo la riorganizzazione del sistema della mobilità ed accessibilità delle zone incentivando il trasporto pubblico con percorrenze utili e forme alternative come la mobilità ciclabile e pedonale anche in territori diffusi dove lo spostamento è solo sinonimo di veicolarità. I progetti del Laboratorio di Urbanistica si impegna a formulare scenari di progetto in grado di interrelare un minor consumo di suolo con un assetto che possa mitigare la disarticolazione in atto in questi anni nell’insediamento urbano tradizionale, con una maggiore vivibilità complessiva e una sostenibilità ambientale in grado di assicurare efficienza e fattibilità. I casi presentati sono esempi tipici delle criticità e delle potenzialità delle aree urbanizzate in Italia, il sistema diffuso che ha espanso borghi prettamente rurali pedecollinari e il sistema urbano di città medio-grandi.

Da una parte Seano frazione del comune di Carmignano sulle pendici del Montalbano, territori già oggetto dell’insediamento etrusco, dall’altra Parma capoluogo di provincia sull’asse della via Emilia.

Il progetto per Seano si è sviluppato a partire da una analisi generale per poi scendere sempre di più nel dettaglio fino ad arrivare a proposte di sistemazione puntuale.

Seano si colloca in una posizione centrale tra il crinale dell’insediamento etrusco, la villa medicea di Poggio a Caiano,  le Cascine di Tavola (fattoria medicea nella piana di Prato. Elementi caratterizzanti il sistema territoriale e che si pongono come poli di attrazione da un punto di vista storico, culturale, naturale e socio-economico.

Partendo da questa struttura viene presa in considerazione l’idea di rafforzare le connessioni fra questi elementi e il centro di Seano sfruttando, in alternativa ai percorsi motorizzati, le reti CAI (Club Alpino Italiano).

Da questo proposito è nato il progetto per una ” greenway “ a Seano, ovvero un percorso verde ciclabile - pedonabile che ha come prerogativa migliorare le connessioni tra il paese e il contesto ed al contempo collegare in maniera organica le varie parti di Seano.

Riqualificazione del parco Cinghio e Greenway lungo il torrente Baganza

Riqualificazione del parco Cinghio e Greenway lungo il torrente Baganza

Questo tipo di intervento persegue questi obiettivi funzionali:

  • paesistico-ambientale;
  • torico- culturale attuata attraverso la connessione dei beni della cultura materiale esistenti sul territorio;
  • ricreativa e con la creazione di spazi aperti dove poter svolgere attività durante il tempo libero;
  • di incentivazione di attività collaterali come la vendita diretta di prodotti agricoli, l’attività agrituristica.

Il secondo progetto propone la riqualificazione di un ambito fluviale con una green way lungo il torrente Baganza che riconnette il quartiere Cinghio alla città attraverso una rete di servizi impostati su percorsi ciclopedonali.

 

Potenzialità dell’area:

  • Presenza di verde;
  • Collegamento quartiere Cinghio con la città;
  • Presenza di scuole dell’obbligo con buona accessibilità pedonale;
  • Previsione di un tracciato della metropolitana.

 

Criticità:

  • Verde non realizzato;
  • Mancanza di collegamenti con l’area del campus;
  • Presenza della cesura costituita dalla tangenziale;
  • Frattura dei collegamenti pedonali fra la zona sud e quella nord del quartiere;
  • Mancanza di servizi.

 

Obiettivi:

  • Realizzazione di una green way che con una promenade riconnette l’area dei servizi sulle percorrenze verso la città;
  • Riprogettazione del verde del quartiere;
  • Potenziare i collegamenti con la zona del campus universitario;
  • Previsione di servizi e nuove attività commerciali sulle arterie verdi del progetto.
Associazione AssForm

PROGRES È UN COMPARTO DI ASSFORM

Formazione Ricerca Cultura