Energia: il governo approva misure urgenti

Giovedì scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato lo schema di decreto legge in materia di trasmissione, distribuzione e produzione di energia con carattere strategico nazionale. In base al nuovo decreto, su proposta dei Ministri dello sviluppo economico, Infrastrutture, Ambiente e Semplificazione normativa, il Consiglio dei Ministri, di intesa con le Regioni e le Province Autonome coinvolte, individua gli interventi e le opere urgenti connesse con la trasmissione, distribuzione e produzione di energia. A definire il carattere di urgenza sono le esigenze di sviluppo economico, che possono portare anche all’individuazione di mezzi e poteri straordinari. Gli interventi possono essere realizzati con il finanziamento da parte di soggetti privati. Le intese siglate tra Regioni e Governo devono definire le modalità di azione dei commissari straordinari, nonché la dotazione di mezzi a loro disposizione. Nel caso in cui non sia raggiunto l’accordo tra Governo e Regioni, dopo trenta giorni dalla consegna dell’atto alla Conferenza delle Regioni o dopo il primo incontro con l’ente locale interessato, il Governo può individuare in modo indipendente gli interventi e definire i criteri per l’attività dei commissari straordinari. I commissari sono nominati con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri. Col consenso delle Regioni il panorama potrebbe cambiare. In presenza di pubbliche amministrazioni che non abbiano rispettato i termini di legge, ai commissari potrebbero essere riconosciuti poteri di sostituzione e deroga. Utili alla realizzazione degli interventi considerati urgenti e prioritari.

Fonte: EdilPortale

  • Share

Tags: