Energia rinnovabile? Pdl propone legge per accellerare investimenti petroliferi

Snellire le procedure per le trivellazioni di petrolio, garantire controlli sui pozzi e indennizzi ai cittadini in caso di incidenti: sono queste le finalità di un disegno di legge presentato al Senato dal gruppo del Pdl, prima firmataria la senatrice siciliana Simona Vicari. Il ddl istituisce un’Agenzia per le risorse minerarie ed energetiche e per la sicurezza delle attività estrattive. Contiene inoltre una delega al Governo per l’adozione di un testo unico delle disposizioni in materia di prospezione, ricerca e coltivazione degli idrocarburi liquidi e gassosi.
Il provvedimento ha il fine di accelerare gli investimenti nel settore della ricerca petrolifera: attualmente – ha spiegato Vicari nel corso della conferenza stampa di presentazione a palazzo Madama – occorrono 6-7 anni per il rilascio di un’autorizzazione, ci sono diversi investimenti fermi per un’occupazione che può toccare circa 60 mila occupati all’anno. Quanto all’agenzia, oltre ad avere il controllo della sicurezza nella terraferma e per il mare, avrà il compito di accelerare e dare tutte le autorizzazioni che attualmente sono un po’ disseminate. Il ddl offre anche la possibilità per i cittadini di ottenere indennizzi in caso di danni ambientali. Il tema della sicurezza – ha affermato Cesare Cursi, presidente della commissione Industria del Senato – è fondamentale anche dopo ciò che abbiamo visto in televisione a seguito del disastro nel golfo del Messico. La popolazione – ha aggiunto – deve essere sicura, nell’impianto della legge ci sono più sicurezza e più controlli, e la stessa Agenzia, che non è una nuova authority, vuole essere un modo più efficiente di affrontare questi problemi.

Fonte: LaStampa

  • Share

Tags: , , , ,