Firenze card: 50 euro per 33 musei in 3 giorni, e non solo…

Sembra tutto pronto per l’imminente entrata in funzione della Firenze card: è stato infatti raggiunto un accordo negli ultimi incontri tra i tecnici del Comune e quelli della Sovrintendenza, e la messa a disposizione della card per i turisti dovrebbe avvenire a breve. La card avrà un costo di 50 euro, interesserà 33 musei tra civici e statali e sarà valida per 3 giorni, periodo di tempo pensato anche per prolungare il soggiorno dei molti turisti che rimangono in città solo in giornata. Il costo della card comprende inoltre i biglietti per gli autobus dell’Ataf e della tranvia senza limitazioni di corse. Un altro vantaggio è quello di evitare la fila alle biglietterie dei musei, privilegio che avranno i possessori della card e coloro che prenoteranno online. I tecnici del Comune aggiungono: E’ un free pass concepito un po’ come il biglietto da business class in aereo, si passa prima degli altri ed è uno strumento che consente di accogliere meglio i turisti. L’offerta museale della card comprende tra gli altri: Palazzo Vecchio, Uffizi, Accademia, Pitti, Boboli, Opificio, Archeologico, Palazzo Medici Riccardi, oltre a Stibbert, Horne, Bardini, Cappella Brancacci, Museo della Scienza e Museo Alinari. L’intento è quello di poter ampliare il ventaglio delle offerte museali del territorio, e per questo motivo si comincia con la sperimentazione della card per tre mesi. Sarà acquistabile nei musei, negli alberghi, ma anche in alcuni negozi e su internet.

Fonte: ProgettoRestauro

  • Share

Tags: ,