Coop, stop prodotti da foreste primarie

Deforestazione cancella ogni 3 secondi area pari a campo calcio.

ROMA – La deforestazione fa scomparire, secondo la Fao, ogni tre secondi l’equivalente di un campo di calcio, e in un decennio e’ andata distrutta una foresta grande come l’intero Egitto. Davanti a questa emergenza ambientale Coop si impegna, come annuncia in una nota, a non commercializzare prodotti fabbricati con legno provenienti da foreste primarie o da alberi a rischio di estinzione.

”Gia’ oggi – sottolinea la principale catena della grande distribuzione in Italia, con 12,9 milioni di euro di fatturato – con le nostre azioni sui prodotti a base carta salviamo ogni anno l’equivalente di oltre 500 campi di calcio. Il nostro obiettivo e’

raddoppiare il risultato alla fine della campagna contro la deforestazione”.

Entro la fine del 2011 – nell’ambito della campagna promossa in collaborazione con Greenpeace, Wwf e Legambiente – tutti i mobili da arredo interno ed esterno i 1.450 punti vendita della rete dei supermercati saranno prodotti con legno certificato Fsc o Tft. Mentre la carta utilizzata per la comunicazione (dai volantini alle riviste per i soci ai cataloghi) e’ gia’ in carta riciclata post consumo o certificata. E tutti i prodotti a marchio Coop a base carta sono realizzati secondo rigorosi standard di ecosostenibilita’ come Fsc o con cellulosa riciclata.

”Si tratta di una campagna di lungo raggio – conclude Vincenzo Tassinari, presidente Consiglio di Gestione di Coop Italia – che va avanti per tappe successive e arrivera’ fino al 2015. Ogni consumatore puo’ tramite un gesto quotidiano dare un contributo alla salvaguardia di boschi e foreste. E noi agiamo sui prodotti per parlare di foreste, ovvero di un importante capitolo del piu’ delicato problema dell’equilibrio ambientale, della difesa della biodiversita’ e anche dei cambiamenti climatici”.

 

Fonte: Ansa

  • Share

Tags: , ,