Architettura sostenibile, modulare e prefabbricata, a tavola

Due strutture gemelle girano l’Europa assicurando comfort, bellezza, leggerezza formale e ottima cucina. Insieme formano The Cube, il ristorante itinerante progettato in architettura sostenibile per essere ospitato da qualsiasi superficie.

The Cube – dining with a view, è il ristorante itinerante commissionato da Elettrolux a Park Associati, progettato in architettura sostenibile per essere ambientato in diverse location europee e che è stato inaugurato il primo aprile a Bruxelles sull’arco del Parc du Cinquantenaire, vicino alla sede della Comunità Europea.

La struttura è composta da due padiglioni gemelli semitrasparenti – ognuno di essi composto da una sala di 90 mq e una terrazza di 50 mq – che si dividono il lavoro in modo da offrire un servizio di pranzo o cena a 18 ospiti per volta. Di volta in volta, i padiglioni vengono ubicati in contesti fantastici e fantasiosi: sopra degli archi, in cima a edifici importanti, a picco sul mare e addirittura sull’acqua. La permanenza in ogni luogo – Belgio, Italia, Russia, Svizzera e Svezia – sarà di circa tre mesi.

La sala è un open space dotato di cucina a vista e di un unico tavolo che ospita tutti i commensali ed è progettato per scomparire alzandosi verso il soffitto in modo da trasformare l’ambiente in un ampio locale per il dopocena.

The Cube è concepito come un unico modulo, riadattabile in base alle condizioni climatiche del luogo, anche a quelle estreme, senza compromettere il comfort e il valore estetico. Imateriali usati sono tecnologicamente avanzatiecocompatibili e consentono un altrorisparmio energetico.

Il colore bianco dell’esterno, movimentato da volumi realizzati in una speciale “pelle” in alluminio tagliato al laser in una texture dal disegno geometrico, sottolinea la leggerezza formale dell’edificio. Inoltre, la levità e la pulizia sono accentuate dal fatto che la base dell’edificio è in posizione leggermente rialzata rispetto al terreno su cui poggia.

Per l’interno sono state utilizzate attrezzature di alto livello tecnologico, sia per l’illuminazione che per il sistema termico; la diffusione della musica e tutto ciò che riguarda la cucina, è stato realizzato in puro stile Elettrolux, per garantire il risparmio energetico. Per la gestione della cucina saranno chiamati di volta in volta grandi chef di fama internazionale che assicureranno il gusto e la qualità di ogni pranzo o cena.

La sostenibilità dell’intero intervento è data da molteplici aspetti: la riutilizzabilità dei materialiinnanzitutto, ma soprattutto la possibilità di smontare e rimontare la struttura all’infinito e di ricollocarla ovunque. Questo principio è alla base della nuova frontiera delle case prefabbricateThe Cube non è che un prototipo portato all’estremo di un concetto estendibile a tutte le funzioni abitative.

E la vera novità sostenibile del progetto è che facendo girare questo ristorante per il mondo in luoghi suggestivi e di richiamo, si ottiene l’avvicinamento del pubblico a spazi leggeri e mobili e con materiali ad alta tecnologia concepiti per lo spazio abitato. Un grande passo avanti da un punto di vista culturale che apre nuovi fronti di indagine anche per le case di abitazione.

 

Fonte: http://gogreen.virgilio.it

  • Share