Idee per nuove aule scolastiche a Kinshasa in Africa

Gli ordini degli ingegneri e architetti della provincia di Parma hanno indetto un concorso di idee per la Costruzione di Nuove aule in ampliamento alla Scuola Secondaria Matondo a Kinshasa nella Repubblica Democratica del Congo – Africa.
Il concorso è finalizzato ad acquisire proposte progettuali di intervento di particolare interesse architettonico – tecnico e capacità propositiva, dando ai giovani iscritti l’opportunità di rapportarsi in una realtà nuova e sconosciuta.
La nuova scuola, che con il presente progetto si vuole realizzare, si inserisce in un contesto scolastico già esistente e sarà finalizzata a migliorare le strutture della scuola secondaria “Matondo” posta nel quartiere Ndanu a Kinshasa nella Repubblica Democratica del Congo.
La nuova scuola verrà frequentata dalla gioventù del quartiere della parrocchia di S. Bernardo gestita dai padri Saveriani. La scuola esistente svolge un ruolo sociale di rilevante importanza. Essa è infatti destinata ad accogliere ed impegnare i giovani, residenti in questa periferia degradata, dando loro un’opportunità di crescita culturale e sociale, sottraendoli alla microcriminalità della periferia urbana e anche al probabile rischio di arruolamento negli eserciti civili che armano la popolazione più giovane del Congo.
La scelta di ampliare la scuola esistente è dettata dalla necessità di accogliere un numero sempre maggiore di giovani abitanti. Il progetto dovrà prestare cura alla ricerca della migliore soluzione progettuale che dovrà fondarsi su un’attenta lettura del contesto territoriale, delle sue caratteristiche fisiche, dell’analisi dei suoi abitanti sia animali che vegetali e dei suoi prodotti (conoscere il più possibile il luogo nel quale si interviene). Imparare a conoscere, osservare e leggere, quello che ci sta intorno, significa entrare in sintonia con la specificità del luogo. Da questo percorso intellettuale si auspica che possano scaturire iniziative e sperimentazioni di possibili alternative in architettura, con esempi virtuosi di costruzioni ecologiche, con l’utilizzo di materiali semplici e di facile reperibilità (Km0) in armonia con il clima e con il paesaggio.
La partecipazione al concorso è riservata a gruppi composti da almeno un ingegnere ed un architetto, che rispondono ai requisiti elencati nel bando. Il plico contenente la documentazione richiesta dal bando dovrà pervenire entro e non oltre il prossimo 15 maggio 2011. Al gruppo vincitore verrà assegnato un premio in denaro pari di 2mila euro e verrà data la possibilità di seguire le fasi realizzative del progetto. Gli enti banditori organizzeranno una mostra per l’esposizione degli elaborati progettuali più meritevoli.
La premiazione avverrà in concomitanza con l’inaugurazione della mostra indicativamente entro il mese di Settembre 2011; nell’occasione verrà organizzato un convegno nel corso del quale i vincitori potranno illustrare le caratteristiche del loro progetto.

Fonte: Archiportale

  • Share

Tags: , , ,