Riabilitazione: a Bosisio si testa una nuova tecnologia made in USA

tecnologiaProseguono all’IRCCS Medea di Bosisio le collaborazioni internazionali finalizzate alla riabilitazione in età evolutiva. Dopo il Grail, Gait Real-time Analysis Interactive Lab arrivato dall’Olanda e inaugurato il mese scorso, sarà la volta di un dispositivo per biofeedback basato su elettromiografia (EMG), ideato da Terence Sanger, professore associato di Ingegneria Biomedica, Fisioterapia e Neurologia Infantile presso la University of Southern California (USC).
Si tratta di un oggetto portatile per elettromiografia che emette una vibrazione cutanea proporzionale all’attivazione di un particolare muscolo, fornendo così al paziente informazioni utili in tempo reale. Il dispositivo è costituito da due elementi: un terminale per la rilevazione dell’attività elettromiografica e per la generazione di uno stimolo somatosensoriale proporzionale, e un blocco di controllo formato da un microcontrollore e circuiti di amplificazione e filtraggio. Il dispositivo può essere usato nella vita quotidiana ed ha ottenuto risultati importanti in uno studio a lungo termine condotto negli Stati Uniti con bambini affetti da paralisi cerebrale infantile.
Il dispositivo verrà testato nell’ambito di un progetto in collaborazione con il Dr. Sanger, il Politecnico di Milano e l’IRCCS Medea con l’obiettivo di studiare potenziali benefici sull’apprendimento motorio in bambini affetti da distonia secondaria.

Fonte: Lecco notizie.com

  • Share