Archivio della categoria ‘CONCORSI’

Crea una sedia per “Promosedia International Design Competition 2010”

La Camera di Commercio di Udine ha lanciato l’edizione 2010 del concorso di idee “Promosedia International Design Competition” per la progettazione di una sedia. Intento del concorso è stimolare l’elaborazione di idee creativamente innovative, ma comunque tecnicamente attuabili e producibili in serie. I partecipanti sono invitati ad esprimere progetti che si distinguano per originalità e qualità innovativa e che indichino la funzione della sedia, tenendo in debita considerazione l’aspetto ergonomico, la scelta dei materiali e le necessità dettate dalla produzione in serie. Le idee di sedie per interni devono prevedere un significativo uso del legno. È facoltà del partecipante scegliere se presentare un modello ad uso residenziale o contract (non sono però ammessi progetti di sedute quali chaise longue, divanetti, sgabelli, pouf). Il concorso è riservato a progettisti che non abbiano ancora compiuto il 35esimo anno di età al 1 Settembre 2010: Architetti e Designer; Studenti, regolarmente iscritti presso gli Istituti Superiori di Design e le Facoltà di Architettura. I progetti presentati devono essere originali e inediti, sviluppati espressamente per il concorso in oggetto. La non conformità a tali requisiti prevede l’esclusione dal concorso o, qualora la non conformità dovesse emergere successivamente, l’annullamento – a insindacabile giudizio della Giuria – dei riconoscimenti assegnati. Tutti gli elaborati dovranno pervenire entro il 30 settembre 2010. Il vincitore del concorso riceverà un premio di 3mila e 500 euro.

Fonte: Archiportale

Share

Bando INUlab: Laboratorio di urbanistica 2010

L’Istituto Nazionale di Urbanistica (INU) dell’ Emilia-Romagna promuove la formazione di laboratori di urbanistica rivolti a giovani laureandi o laureati interessati a fare un’esperienza di workshop sui temi della progettazione dello spazio pubblico. Il laboratorio, che si svolgerà da maggio a ottobre 2010 (presso la sede INU-ER, in Via Castiglione n.41, a Bologna) si propone di sperimentare idee e soluzioni volte al miglioramento e alla qualificazione dello spazio pubblico. Per partecipare è necessario presentare la domanda entro il 30 maggio 2010. Per info: qui.

Fonte: UrbanCenterBologna

Share

Concorso di architettura under 30: WalkUp!

L’Avis – Mariano Pugliese di Pisticci (MT) ha lanciato un concorso d’idee aperto ad architetti, ingegneri e designer under 30 dal titolo WalkUp! per svegliarsi socialmente e riappropriarsi delle nostre città ritornando a rendere vivi con i nostri passi luoghi oggi abbandonati. Tema del concorso è la riqualificazione di uno spazio urbano di Pisticci, l’area oggetto del concorso si presenta come un percorso che si affaccia sulla valle lucana, una “passeggiata” che collega il centro storico con un parco comunale situato nella parte periferica dell’abitato.  Lo scopo è quello di trasformarla e riqualificarla, pensandola come un’arteria forte all’interno del centro urbano che può essere impiegata e valorizzata con diverse destinazioni e lungo la quale deve essere anche inserita una nuova sede dell’Avis. L’iscrizione al concorso dovrà avvenire entro il prossimo 30 giugno, per gli elaborati il termine è fissato al 20 luglio 2010. Gli esiti del concorso saranno resi pubblici durante cerimonia di premiazione che si terrà il 28 agosto 2009 nella Sala consigliare del Comune di Pisticci.

Approfondisci su: Archiportale

Share

Palermo Design Mediterraneo: edizione 2010

L’Associazione culturale e il magazine on line PalermoDesign hanno lanciato la seconda edizione del concorso internazionale Design Mediterraneo 2010. Tre le sezioni previste: product design, visual design e fotografia. I partecipanti dovranno mostrare la capacità di interpretare o anticipare le trasformazioni negli scenari di vita dei paesi del Mediterraneo, evitando gli stereotipi. Il concorso è aperto a partecipare designer, architetti, fotografi e creativi, sia studenti sia professionisti, di qualsiasi nazionalità ed età. La partecipazione può essere sia individuale sia collettiva (in tal caso si nominerà un capogruppo di riferimento). Ogni concorrente può partecipare a una o più sezioni ma con non più di una sola proposta per ogni sezione. Il termine ultimo di invio dei materiali è stato fissato per il prossimo 15 luglio 2010. Saranno distribuiti tre premi. Il primo classificato di ogni sezione riceverà un premio di mille euro. A loro insindacabile giudizio, la giuria potrà non assegnare uno o più premi. Oltre ai premi sopra menzionati la giuria assegnerà il titolo di secondo e terzo classificato per ogni sezione. I lavori premiati e menzionati saranno presentati in un numero speciale di PAD interamente dedicato al concorso, e immessi nel circuito di riviste di design di rilievo internazionale. I progetti premiati e menzionati verranno esposti a Istanbul nel mese di settembre 2010 durante la manifestazione Istanbul Design Week.

Fonte: Archiportale

Share

Open Design Italia: festival del design autoprodotto

Talenti cercansi. L’associazione culturale La Pillola 400 comunica la pubblicazione del bando di concorso per Open Design Italia, la manifestazione dedicata al design autoprodotto e alla piccola serie – ideata dall’architetto Elena Santi e organizzata da La Pillola 400, in collaborazione con l’Ufficio Giovani d’Arte del Comune di Modena e con il supporto di Iceberg, Ufficio promozione giovani artisti, Area Cultura, Comune di Bologna – la cui prima edizione è in programma a Modena dal 19 al 21 novembre 2010.  

Il concorso – scadenza il 13 luglio 2010 è aperto a designer, grafici, studi, gruppi, singoli e creativi, che facciano dell’autoproduzione e della piccola serie la propria identità professionale Per partecipare occorre inviare progetti di opere nelle categorie del product design (oggettistica, tecnologia, packaging, prodotti vari), dell’interior design (arredamento, decorazione, tessile, illuminazione), del fashion design (moda, accessori, gioielli, tessuti), del communication design (grafica, editoria, virtual design, web design) e dell’urban design (arredo pubblico, trasporti, energia). I progetti saranno selezionati in base a criteri di qualità, originalità, funzionalità tecnica ed estetica, con particolare attenzione per le soluzioni innovative in termini di impatto ambientale. Requisito fondamentale è che i partecipanti si impegnino a realizzare e produrre i progetti a proprie spese e in quantità sufficiente per l’esposizione e la vendita durante la manifestazione. Open Design Italia propone un approccio inedito al design, sia dal punto di vista della produzione sia dal punto di vista dell’esposizione. Al centro della manifestazione è il design autoprodotto e la piccola serie. L’esposizione all’interno del Foro Boario di Modena darà ai designer la possibilità di vendere le proprie produzioni direttamente al pubblico, mentre una giuria europea avrà il compito di selezionare i tre migliori designer partecipanti, a cui verranno attribuiti premi onerosi. Open Design Italia non si esaurirà nell’esposizione e nel concorso. In programma, nei giorni della manifestazione e in quelli precedenti, una serie di eventi collaterali legati al design che animeranno le città di Modena e di Bologna. Esposizioni, installazioni artistiche, incontri, performance saranno ideati e realizzati dai partner privati e istituzionali della manifestazione.

Fonte: ArchiPortale

Share

Premio Internazionale Ischia di Architettura

Dopo il successo riscontrato nella precedente edizione, parte anche quest’anno il Premio Ischia Internazionale di Architettura frutto della collaborazione tra Ordine degli Architetti e PPC di Napoli e Provincia, l’ANGiA (Associazione Nazionale Giovani Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori) e l’ANAB (Associazione Nazionale Architettura Bio ecologica). La manifestazione da evento nazionale si trasforma in internazionale abbracciando l’American Institute of Architects, l’istituzione americana più importante del settore. Il premio si pone l’obiettivo di evidenziare il ruolo e la responsabilità che l’architettura e l’architetto assumono nel processo di trasformazione del paesaggio e di costruzione delle politiche di sviluppo. Tema del premio è la qualità dell’ospitare. Ospitare, accogliere, ricevere sono vocazioni ataviche dell’architettura. Il Premio Ischia viene assegnato alle opere di architettura ultimate e documentabili riferite all’ospitalità turistica quali: alberghi, terme, SPA, parchi termali, villaggi turistici, agriturismi che sappiano coniugare la qualità dell’ospitare con il rispetto dell’ambiente. Le opere possono riguardare la realizzazione di nuova architettura o il recupero, la riqualificazione, l’ampliamento di edifici esistenti purchè sia chiaramente leggibile un esplicito e autonomo dialogo con la contemporaneità. Il premio si divide in due sezioni, una a concorso ed una a workshop. Nella sezione a concorso la giuria assegna il “Premio Ischia di architettura” ai primi tre progetti classificati che interpretino in modo più integrato, realistico ed efficace il tema del premio. Tale sezione prevede la partecipazione aperta a tutti gli architetti iscritti all’Ordine anche costituiti in gruppo, che abbiano realizzato opere sul territorio nazionale Italiano e americano coerenti con il tema del Premio e che si siano iscritti al Premio stesso inviando un loro progetto secondo le regole previste dal bando. Tutto il materiale per la partecipazione al concorso dovrà pervenire entro il prossimo 18 giugno 2010. Il workshop “Ristrutturazione sostenibile” si articola come laboratorio di studio ed ecoprogettazione per la ristrutturazione e la riconversione in museo del complesso municipale del Comune di Forio “ex convento di San Francesco”. L’approccio di tipo interdisciplinare prevede la presenza di tutor esperti nel campo, che interverranno con lezioni in restauro, risanamento, riqualificazione energetica, ecologia, e quant’altro concerne i vari aspetti del progetto. La proclamazione dei vincitori del concorso verrà comunicata ai media il giorno 25 giugno 2010 attraverso i siti web istituzionali e attraverso l’invio di comunicazione ufficiale tramite email a tutti i partecipanti. 

• Al primo classificato del Premio Ischia Internazionale di Architettura sarà riconosciuto un premio di 4mila euro più scultura PIDA.
• Al secondo classificato del Premio Ischia Internazionale di Architettura sarà riconosciuto un premio di 2mila euro.
• Al terzo classificato del Premio Ischia Internazionale di Architettura sarà riconosciuto un premio di mille euro.

Fonte: ArchiPortale

Share

AAA architetti cercasi 2010

Al via  l’edizione 2010 del concorso AAA Architetti cercasi, lanciato da Confcooperative – Federabitazione Lombardia, LegaCoop Abitanti Lombardia ed EuroMilano. Obiettivo è ricercare nuove forme progettuali per la residenza e in particolare quella cooperativa, introducendo una nuova sfida, quella della costruzione. Grazie alla disponibilità di EuroMilano, è stato individuato un lotto di progetto all’interno dell’area di Cascina Merlata, futura porta di accesso alla città da Nord Ovest stretta tra l’area Expo 2015 e il Quartiere Gallaratese. Sull’area la società ha presentato un Programma Integrato di Intervento per realizzare un nuovo quartiere residenziale che connetta queste due aree: l’occasione del concorso, oltre ad offrire soluzioni progettuali utilizzabili nella progettazione dei singoli edifici, fornirà ad EuroMilano il progettista per lo studio preliminare di uno dei complessi. L’area di Cascina Merlata, considerata sin dagli anni Novanta strategica nello sviluppo del quadrante Nord ovest di Milano e dal processo di trasformazione indotto dal nuovo polo fieristico di Rho-Pero, risulta oggi interessata dall’Expo 2015 nelle aree collocate al di là dell’Autostrada Milano-Torino. La vicinanza al nucleo di Pero, la prossimità al quartiere Gallaratese ed il collegamento al sistema metropolitano delle vicine stazioni S.Leonardo, Molino Dorino e Pero le consentono di integrarsi con continuità al contesto urbano residenziale. Il concorso mantiene nella nuova edizione la sua presa di posizione strutturale: esso invita al confronto e alla riflessione sul tema dell’abitare contemporaneo con un atteggiamento il più possibile aperto e multidisciplinare tutti i professionisti d’Europa di età inferiore ai 35 anni.  La scadenza per la consegna dei materiali richiesta dal concorso è fissata per il prossimo 30 settembre 2010.

Fonte: Archiportale

Share

SAIE Selection 2010: al via il concorso under 40

Sulla scia del successo dell’edizione 2009, ritorna SAIE Selection, concorso aperto a studenti e architetti under 40 organizzato da BolognaFiere. Titolo del concorso, in linea col tema del Salone di quest’anno, è Integrare per costruire – Soluzioni innovative sostenibili ad elevata integrazione architettonica. Scopo della competizione è selezionare 24 progetti che, attraverso l’applicazione e integrazione di soluzioni e tecnologie innovative, propongano interventi edilizi caratterizzati da un elevato livello di sostenibilità. La giuria, presieduta dall’architetto Mario Cucinella, porrà particolare attenzione ai progetti maggiormente orientati verso uno dei seguenti tre parametri fondamentali: 1) criteri di sostenibilità: i progetti presentati dovranno possedere standard elevati in termini di efficienza energetica e di contenimento delle emissioni – possibilmente verificati tramite sistemi di valutazione esistenti – prendendo in considerazione non solo la fase di costruzione bensì l’intero ciclo di vita; la rispondenza a tali standard dovrà essere documentata attraverso l’appartenenza a una classe energetica (ai sensi della Direttiva Europea 2002/91/CE); 2) soluzioni innovative: particolare attenzione verrà posta a quei progetti che presentino tecnologie e materiali innovativi in termini di integrazione delle soluzioni tecniche, dei materiali, dei sistemi costruttivi e delle tecnologie di automazione, previa presentazione della documentazione tecnica che ne evidenzi il livello di innovazione. In particolare, verranno premiate le soluzioni che faranno riferimento alle tre macro-aree tematiche di SAIE 2010: energia&sostenibilità, quindi soluzioni tendenti verso l’obiettivo delle “zero emission”; servizi per progettare costruire e manutenere, ad esempio soluzioni che utilizzino sistemi a elevata integrazione quali BIM ointelligent design; cantiere&produzione, ad esempio soluzioni che privilegino efficienza e sicurezza nella produzione off-site e on-site; 3) costi: i progetti presentati dovranno essere caratterizzati da costi competitivi, sia in termini di costruzione che di esercizio e gestione. Tutti i progetti presentati saranno selezionati e valutati sulla base delle tecnologie costruttive prevalenti, suddivise nelle quattro sezioni “metallo&vetro”, “laterizio”, “legno” e “calcestruzzo”. La premiazione prevede la selezione di 3 lavori per ognuna delle 4 sezioni di entrambe le categorie, per un totale di 24 lavori. I primi selezionati di ciascuna delle 4 sezioni appartenenti alla categoria progettisti under 40 saranno invitati a presentare il lavoro nel corso di un seminario coordinato da Mario Cucinella, mentre i primi tre selezionati di ciascuna sezione della categoria studenti parteciperanno al workshop “Integrare con Energia”. Tutti i 24 progetti selezionati saranno esposti presso il Centro Servizi dal 27 al 30 ottobre in concomitanza con l’edizione del SAIE e verranno raccolti in un cd-rom realizzato da BolognaFiere. L’apertura delle iscrizioni è partita lo scorso mercoledì 17 marzo 2010, mentre la scadenza per la presentazione dei lavori è il 3 settembre.

Fonte: Archiportale

Share

Restauro, dopo 4 anni riapre la scuola dell’Iscr: 18 posti al S. Michele

Riapre i battenti, dopo quattro anni, la Scuola di alta formazione dell’Istituto superiore per la conservazione e il restauro (Iscr, ex Icr). Il nuovo bando, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 2 aprile e destinato ad aspiranti allievi restauratori di età compresa fra 18 e 30 anni, mette a disposizione alle due aree formative messe quest’anno a concorso 18 posti: 12 per il restauro dei materiali lapidei, dei dipinti murali e dei mosaici e sei per i materiali ceramici e vitrei e i reperti e le opere in metallo. Scade oggi il bando (3 maggio), la prima delle due prove pratiche, quella di disegno, si svolgerà verso la fine di maggio, mentre la seconda (tratteggio verticale e modellato) si terrà tra la fine di giugno e l’inizio di luglio e l’orale verso la metà di settembre. Le lezioni, che inizieranno nella seconda metà di ottobre e saranno sia pratiche che teoriche, si svolgeranno nella sede “riunificata” dell’Iscr del complesso del San Michele (via di San Michele 23). Fra le novità, l’allungamento dei tempi di studio (passati da quattro a cinque anni) l’equiparazione del titolo di studio alla laurea specialistica o magistrale e un contributo annuo a carico degli allievi oscillante tra 750 e 1800, a seconda del reddito Isee. In conformità col passato, invece, i caratteri tradizionali della scuola dell’Istituto: selettività delle prove di concorso, carattere fortemente interdisciplinare degli studi, prevalenza della didattica in laboratorio e cantiere su quella teorica, obbligo assoluto di frequenza, contatto quotidiano con le opere d’arte e la presenza di docenti altamente specializzati. La domanda di partecipazione, senza alcuna necessità di allegare documenti formali, può essere redatta su un semplice modulo scaricabile dal sito web dell’Iscr, dove è consultabile anche il bando di concorso.

Fonte: IlportaledelRestauro

Share