Articoli relativi a ‘Egitto’

Eolico: bando egiziano da mille megawatt

Annunciata per il prossimo gennaio in Egitto la gara per scegliere le imprese cui affidare la costruzione di impianti eolici per circa 1.000 MW , da realizzare prevalentemente lungo la costa del Mar Rosso.
Lo ha dichiarato alla stampa il ministro egiziano dell’Energia, Hassan Younes, precisando che lo svolgimento della gara si comporrà di due fasi. Durante la prima, che si svolgerà appunto a gennaio, saranno assegnati i lavori per i primi 500 MW, mentre i rimanenti 500 MW troveranno allocazione nel mese di luglio.
Il contratto di vendita dell’energia prodotta dai nuovi impianti prevede l’acquisto per 20 anni da parte della compagnia elettrica nazionale, che la distribuirà ai consumatori sulla base di prezzi stabiliti dal governo. Il ministro ha ribadito l’impegno del governo di ricavare entro il 2020 da fonti rinnovabili, e in particolare dall’eolico e dal solare, il 20% dell’energia necessaria a coprire il fabbisogno del Paese.
L’intera capacità di generazione dell’Egitto assomma oggi a 25.000 MW e l’intenzione del governo è quella di portare questo valore a 58.000 MW entro il 2027, mobilitando investimenti per 110 miliardi di dollari.

Fonte: LaStampa

Share

Grandi progetti solari nei Paesi arabi

I Paesi arabi hanno capito che la loro ricchezza non è solo concentrata nel sottosuolo con le risorse di idrocarburi, ma anche in cielo con la grande quantità di ore di sole di cui beneficiano. Emirati Arabi Uniti ed Egitto hanno in programma grandi investimenti nell’energia solare. Sarà realizzata negli Emirati la più grande centrale solare del mondo. Masdar, in partnership con la spagnola Abengoa e la francese Total, costruirà e gestirà il progetto Shams 1, a Madinat-Zayed, 120 chilometri a sud-est di Abu Dhabi. L’impianto si estenderà su di un’area di 2,5 chilometri quadrati e sarà costituito da 768 parabole. Avrà una capacità attesa di circa 100 MW e consentirà di contribuire alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica per una quantità stimata di 175 mila tonnellate all’anno. La costruzione inizierà dopo l’estate e avrà una durata di circa due anni. Anche l’Egitto attiverà entro l’anno la sua prima centrale solare, una delle quattro al mondo in grado di produrre 140 MW annue di energia. Lo ha annunciato il ministro dell’Elettricità e dell’energia, Hassan Yunis, in una dichiarazione pubblicata dal sito internet del ministero. La centrale, situata a sud del Cairo, sarà collegata alla rete elettrica nazionale. Entro il 2020 l’Egitto punta a ricavare dalle rinnovabili il 20% del suo fabbisogno di elettricità.

Fonte: CorrieredellaSera

 

Share