Articoli relativi a ‘Firenze’

Torna la quinta edizione di Florence Design Week

h_39148_01Fino al 1° maggio Firenze apre le porte a creatività, interculturalità e sostenibilità.

Nuovo appuntamento con Florence Design Week, il festival dedicato al design che, fino al 1° maggio punta i riflettori su creatività, interculturalità e sostenibilità. La kermesse, alla sua quinta edizione, fa ritorno a Firenze con il tema Beyond Design, si riconferma occasione da non perdere per professionisti, imprenditori, studenti e design addicted.

Diverse le location coinvolte, dislocate nella città di Firenze, dalla Limonaia di Villa Strozzi, per la mostra Beyond Brasil, a Palazzo Borghese e al Grand Hotel Minerva per l’esposizione Art for Florence Design Week, nonchè le architetture storiche di Palazzo Davanzati e Casa Martelli per le visite guidate.

Florence Design Week 2014 ha lanciato quest’anno, tra le diverse iniziative, il concorso “Diventa un Awakener”, con l’obiettivo di divulgare tra i giovani talenti i principi dell’upcycling e del riuso dei materiali.

Ad esporre le loro creazioni presso la Sala Semi Ottagono del Complesso delle Murate, oltre ai tre vincitori del concorso (LINFA team, Karen Bauer Borrelli, Alessio Roscilli con Elsa Cresti), annunciati martedì 22 aprile: Ester Colombini e Gabriel Castellana con il progetto Recycled dreams; Francesca Cibischino e Giulia Accornero con On Air; Dana Andreea Lupascu con Iside; Luigi Masecchia con TAPPO’ST; Emmanuele Panzarini con Table-book; Chiara Ranucci con INDENIM; Maddalena Vantaggi con Di(af)fetti.

Ancora una volta design, artigianato, arte, networking e grandi marchi si uniscono all’arte di vivere di Florence Design Week, catalizzando le energie creative nazionali ed internazionali di progettisti, imprese e istituzioni, che fanno del design, oltre che una professione, uno stile di vita.

Fonte: ArchiPortale

Share

Firenze: iniziati i lavori al Museo dell’Opera del Duomo

Duomo di FirenzeSono iniziati i lavori per il nuovo Museo dell’Opera del Duomo a Firenze che dovrebbero concludersi nel 2016. Il museo è uno tra i più importanti al mondo non solo per la scultura medievale e rinascimentale, ma anche in quanto ospita capolavori di Donatello, Michelangelo, Lorenzo Ghilberti e Luca della Robbia. Anna Mitrano, presidente dell’Opera di Santa Maria del Fiore, ha avviato la realizzazione del Museo e presentato al pubblico il progetto architettonico e di allestimento, il cui investimento ammonta a 25 milioni di euro.  La “Sala dell’Antica Facciata” è una delle grandiose novità introdotte all’interno del museo: ricostruzione al vero della facciata del 14esimo secolo del Duomo di Arnolfo di Cambio e la Porta del Paradiso del Ghilberti. Il museo contiene le opere eseguite nei secoli passati riguardanti il Battistero, il Campanile e il Duomo: erano state rimosse dalla loro collocazione originale per motivi di conservazione o durante modifiche o ammodernamenti.

Fonte: ProgettoRestauro

Share

Firenze: restauro della Tribuna degli Uffizi

Coi lavori di restauro alla Tribuna prende ufficialmente le mosse uno degli interventi di restauro e di riordino museale storicamente più importanti che agli Uffizi siano stati condotti. Un evento assolutamente straordinario sia per l’eccezionale valore storico-artistico del complesso monumentale, sia per l’entità delle risorse economiche impegnate. Il Soprintendente Cristina Acidini ha commentato: Si apre in Galleria una stagione di grandi emozioni. Intervenire sulla Tribuna è come toccare il cuore del museo più antico d’Europa, e ha richiesto e richiederà da parte di tutti sensibilità e competenza. All’odierno restauro della Tribuna e al suo conseguente rinnovato allestimento è sottesa – dice il Direttore Antonio Natali – l’aspirazione a meglio tutelare ed esaltare le peculiari qualità di quest’ambiente antico e nobile. I lavori alla Tribuna, come gli altri interventi degli ultimi anni, saranno condotti in assoluta conformità col progetto degli Uffizi di domani, e nel rispetto del rigore filologico.

Fonte: ProgettoRestauro

Share

Firenze e il bando per il nuovo ponte sull’arno

La Provincia di Firenze ha pubblicato il bando relativo al concorso di progettazione del nuovo ponte sull’Arno a Figline Valdarno. Lo hanno riferito Laura Cantini, vicepresidente della Provincia di Firenze con delega alle Infrastrutture, e Riccardo Nocentini, Sindaco del comune di Figline Valdarno, annunciando anche l’affidamento dei lavori per la bonifica da ordigni bellici del terreno in cui sarà realizzato il terzo e ultimo lotto della cosiddetta “Variantina” alla strada regionale n.69. Proprio per consentire all’impresa Abc di Firenze di eseguire la bonifica preliminare all’apertura del cantiere, è già in corso la procedura di presa di possesso dei terreni espropriati. Al via anche i lavori di bonifica per il completamento della ‘Variantina’ alla Sr 69. La vicepresidente Laura Cantini e il sindaco Riccardo Nocentini: Rispettati gli impegni presi nell’assemblea aperta di Matassino. Sono stati illustrati anche i particolari di progetto del lotto n.5 della “Variante in riva destra dell’Arno”, ovvero della nuova arteria che costituirà la futura strada di scorrimento per tutto il Valdarno fiorentino e aretino. Intanto sono ripresi i lavori per la realizzazione di un nuovo collegamento tra la Sp 56 e la Sp 16 in località San Biagio, sempre nel comune di Figline Valdarno, dopo la risoluzione del contratto con la prima ditta appaltatrice. Il termine previsto per la conclusione di quest’opera è la primavera 2012.
Stiamo mantenendo tutti gli impegni che, insieme al presidente Barducci, avevamo preso con i cittadini e con i sindaci nell’assemblea pubblica di Matassino – ha commentato Laura Cantini – In particolare il bando per la progettazione del nuovo ponte sull’Arno tra Figline e Reggello costituisce un passaggio molto importante per la realizzazione di un’opera particolarmente attesa da tutti i comuni della vallata.
A questo proposito l’ing. Maria Teresa Carosella, responsabile, dirigente della direzione viabilità della Provincia di Firenze, ha illustrato i particolari dell’opera: Il nuovo ponte che collegherà le sponde di Reggello e Figline, sarà situato a circa 500 metri più a valle rispetto a quello esistente. Oltre alle corsie di marcia è prevista anche una pista ciclabile. L’importo complessivo dei lavori oggetto della progettazione dovrà essere contenuto nel limite di 7.200.000 Euro. La collaborazione tra Comune di Figline e la Provincia di Firenze ha portato ottimi risultati – ha detto il sindaco Riccardo Nocentini – per questo mi sento di ringraziare il Presidente Andrea Barducci e la Vicepresidente Laura Cantini, con i quali periodicamente ci incontriamo per discutere dei principali interventi infrastrutturali che riguardano il nostro territorio. Questo nuovo e decisivo sforzo per l’ultimazione della ‘Variantina’ alla Sr 69 e per la progettazione del nuovo ponte sull’Arno, rappresentano un passaggio fondamentale per il miglioramento dei flussi di traffico in tutto il Valdarno e non solo nel comune di Figline.

Fonte: ArchiPortale

Share

Park(ing) day 2010: i parcheggi diventano parchi urbani

 

17 settembre 2010: Park(ing) Day 2010. In varie città di tutto il mondo gruppi più o meno organizzati trasformano provvisoriamente un posto auto in un mini parco urbano, in un fazzoletto di verde variamente attrezzato attorno al quale tessere relazioni umane. In Italia il Parking Day si svolgerà solo a Firenze (salvo azioni estemporanee dell’ultima ora), e con un giorno di ritardo. Volete avere un’idea di ciò che succederà sabato 18 settembre? C’è un video divertente che anticipa il succo dell’iniziativa. Il Park(ing) day è nato nel 2005 a San Francisco. L’anno scorso ha registrato più di 500 installazioni in oltre 100 città su quattro continenti.
Durante il Firenze Park(ing) Day una trentina di gruppi animeranno altrettante piazzole di sosta delle zone di San Niccolò e Sant’ Ambrogio. L’appuntamento è dalle 14 alle 22 di sabato 18 Settembre.

Fonte: Blogeko

Share

RiartEco: dal 17 al 30 aprile a Firenze

Dal 17 al 30 aprile, presso la Biblioteca delle Oblate di Firenze, parte la sesta edizione della mostra riartEco sull’ arte del riciclo e design ecologici. Organizzata dall’associazione pop point of presence, meglio conosciuta per la sua sede storica: POPcafé in piazza Santo Spirito a Firenze, coinvolge l’arte, l’architettura e il design. L’evento è riservato ad artisti, professionisti, studenti che realizzano opere utilizzando materie e oggetti di recupero. Il loro compito è quello di creare manufatti che possano ridurre i rifiuti e avere anche un ritorno economico. RiartEco promuove la cultura dei rifiuti zero. Ogni opera è creata sia con materie prime non tossiche, sia con le materie seconde, ovvero con materiale da smaltire come rifiuto. In questa edizione 2010, sono molte le opere che contribuiscono ad alleggerire il problema dello smaltimento degli imballaggi, ovvero che abbiano un’applicazione reale e siano realizzate utilizzando carte e plastiche che attualmente hanno soltanto lo scopo di contenere prodotti di qualsiasi genere, alimenti in prima posizione. Con riartEco ci si propone di cambiare radicalmente la politica industriale, portando a considerare redditizio il recupero.

Quando: Dal 17 al 30 aprile 2010 – lunedì dalle ore 14.00 alle 22.00, da martedì a sabato dalle 9.00 alle 24.00 domenica chiuso; ingresso e catalogo della mostra, gratuito

Dove: Biblioteca delle Oblate – Via dell’Oriuolo, 26 Firenze

Info: riarteco@gmail.com

Fonte: Yes.Life

Share