Articoli relativi a ‘Karl Dreer’

Baviera: la casa ispirata alla Bauhaus

Una casa dove potersi riposare in mezzo alla natura: questo era il desiderio dei proprietari. Siamo in Baviera, nelle vicinanze di Ammersee-un villaggio con le tipiche case dalle finestre di legno scuro. E’ in questo contesto tradizionale della Germania del Sud che si trova la casa HI-MACS, dal nome del materiale principale dell’edificio, la pietra acrilica. Per la villa, il designer Karl Dreer si è ispirato allo stile Bauhaus. Dominano infatti linee minimaliste e simmetriche e forme pulite. La struttura, a pianta rettangolare in stile moderno, è sormontata da due volumi luminosi e aerei, con un unico pian terreno. L’edificio ispirato ad un design moderno ed estremo, non dimentica l’impatto ambientale. Nella sua costruzione, infatti, si è privilegiato l’uso di materiali ecologici, con un occhio di riguardo al risparmio energetico.
La struttura della casa è stata realizzata in tavole di pino sovrapposte trasversalmente e incollate, rivestite da uno strato di materiale isolante intonacato bianco. Grazie a questa tecnica la casa è stata costruita in pochi giorni. Come materiale di completamento e finitura è stata utilizzata pietra acrilica. Il progettista spiega che la scelta è ricaduta su HI-MACS per la sua versatilità di impiego, indipendentemente dalla condizioni atmosferiche che l’edificio dovrà sopportare, dalla presenza di alti tassi di umidità o di carichi pesanti. Le porte d’ingresso di grandi dimensioni, realizzate in HI-MACS, sono affiancate da ampie vetrate schermate da lamelle sempre in HI-MACS, che fungono da riparo della privacy e dal riverbero. All’interno gli spazi sono luminosi, grazie alla luce naturale delle vetrate, al sapiente uso dell’illuminazione artificiale a led, grazie anche all’altezza generosa delle stanze e alla scelta del colore bianco, che domina su pareti e arredo. Il tavolo della sala da pranzo, lungo 3,85 metri, è l’elemento centrale del primo piano attorno al quale ruotano cucina e soggiorno. Anche nella cucina colori chiari e linee pulite. La parte anteriore ed il piano con il lavello integrato sono realizzati in HI-MACS e le proprietà del materiale minerale sono pienamente sfruttate. Non ci sono infatti giunzioni ed il piano unico appare come un’unità funzionale ed igienica, grazie alla tenuta a umidità, acqua, batteri e muffe. A differenza di marmo, granito e mattonelle, la pietra acrilica garantisce assorbimento agli urti ed è più indulgente verso gli “incidenti domestici”, contenendo i danni causati da vetri caduti, contenitori, bottiglie. Anche nel soggiorno è stato utilizzato HI-MACS, sia per la creazione del coffee table vicino ai divani che per la realizzazione dell’involucro del camino a gas, lungo 2,30 metri. Pietra acrilica in tonalità arctic white anche per il pavimento esterno e per la bordatura della piscina. In questo modo viene mantenuta una continuità visiva e l’area esterna appare come una sola unità, interrotta solo dalla macchia azzurra dell’acqua.
Al primo piano nel volume di destra si trovano la camera da letto ed il bagno, caratterizzato da un lunghissimo lavabo di 2,50 metri realizzato in HI-MACS, così come le pareti,il piano doccia e il lavabo free standing collocati sul lato opposto del lavabo. Nel volume di sinistra sono invece collocati la Fitness area e gli uffici. Nella fitness e wellness area la doccia, il lavabo, le mensole e le piccole sedute sono anch’esse in HI-MACS. Nella sauna,in pietra acrilica, solo le panche sono realizzate in legno. Una piccola parete divide la wellness area dagli uffici, dai quali si accede ad una terrazza affacciata sul giardino, dove il parapetto, il tetto e tutti gli altri dettagli esterni sono realizzati in HI-MACS.

Fonte: Casa&Clima

Share