Articoli relativi a ‘pannelli fotovoltaici’

Riciclabili e flessibili,nuovi pannelli solari made in Italy

Un veicolo elettrico alimentato anche con energia solare prodotta dai pannelli flessibili

ROMA – Sottili e flessibili, super leggeri, riciclabili e tre volte più efficienti. Sono la nuova gamma di pannelli fotovoltaici prodotti in Italia.

”I nostri pannelli sono studiati per essere integrati in una miriade di applicazioni – afferma Francesco Trisolini, amministratore delegato EnEco group che li produce a Firenze – si adattano a qualunque superficie e prodotto su cui devono essere applicati. Siamo l’azienda con la maggiore esperienza al mondo nelle forniture industriali di pannelli fotovoltaici ultraleggeri e flessibili”.

I pannelli in questioni, spiega, rispondono a diverse esigenze, in particolare la capacità di produrre energia in ogni condizione e offrendo la possibilità di rendere autosufficienti i diversi prodotti. Dai mezzi di trasporto al settore nautico, dall’edilizia alla bio-architettura, i nuovi pannelli possono contribuire all’autosufficienza energetica. Lo spessore e il peso ridotti sono dovuti all’assenza del vetro e della cornice.

Secondo Trisolini, i nuovi pannelli “hanno un’efficienza triplicata rispetto a quelli in silicio amorfo e sono costruiti con materiali plastici completamente riciclabili”.

Fonte: ANSA 

Share

A Brasilia l’ambasciata Italiana è verde

L’ambasciata italiana in Brasile, capolavoro di Pierlugi Nervi sulla riva del lago di Brasilia, ha inaugurato un sistema di pannelli fotovoltaici che si inquadra nel progetto pilota di fornire energia solare via via a tutte le sedi diplomatiche italiane nel mondo. Ambasciata Verde, cosi’ si chiama il rivoluzionario programma, e’ stata realizzata in partnership con l’Enel Green Power, la Ceb e l’Aneel, compagnie energetiche brasiliane, e Itaipu’ Binazionale. L’Ambasciata Verde va collocata nel contesto di un progetto piu’ grande che e’ Farnesina Verde – ha detto all’ANSA l’ambasciatore d’Italia a Brasilia, Gherardo La Francesca – Oggi sono stati presentati i risultati della prima fase sperimentale. Abbiamo un impianto di 50 Megawatt gia’ in funzione e i pannelli sono stati collocati: il progetto intende incrementare la collaborazione scientifica e tecnologica fra l’Italia e il Brasile, che gia’ da tempo presenta eccellenti risultati.
L’Aneel (Agenzia Nazionale Energia Elettrica) ha installato nell’ambasciata un contatore in grado di calcolare quanta energia verra’ ceduta alla rete dai pannelli solari e dare all’Ambasciata Verde un’analoga quantita’ di energia convenzionale nelle ore in cui non si produce elettricita’. Con questo sistema di scambio di energia, del tutto nuovo per gli aspetti regolatori del Brasile – ha aggiunto La Francesca – e’ possibile rimborsare Enel Green Power, che ci ha fornito i pannelli fotovoltaici, con i risparmi sulla rete elettrica. All’inaugurazione di Ambasciata Verde, primo esperimento pilota tra le sedi diplomatiche in Brasile per l’uso di energie rinnovabili, ha preso parte il ministro dell’energia brasiliano, Edson Lobao, il presidente in America Latina della Enel Green Power, Valerio Cecchi, e i direttori generali di Aneel, Nelson Jose’ Ubner Moreira, e di Itaipu’ (la diga piu’ grande del mondo fra il Brasile e il Paraguay), Jorge Miguel Samec.

Fonte: Ansa

Share

Ikea Italia punta sulle rinnovabili

Ikea Italia punta con decisione su energie pulite e autoprodotte investendo 12 milioni di euro per ridurre i consumi di energia e incrementare l’efficienza nei suoi punti vendita. L’investimento fa riferimento al periodo 2007-2010 ed ha portato all’acquisto di 225 gigawattora di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’azienda svedese sta ora finanziando altri progetti che le permetteranno di raggiungere i suoi ambiziosi obiettivi, ovvero di utilizzare il 100% di energia acquistata e/o prodotta da fonti rinnovabili, riducendo in modo importante le emissioni di CO2, e incrementando del 25% l’efficienza energetica dei sui negozi. Nel 2010 l’approvvigionamento di energia elettrica da fonti rinnovabili nei punti vendita Ikea è stato pari all’83%, mentre è stato recuperato il 90% dei rifiuti prodotti. Nel 2011 le risorse destinate al fotovoltaico saranno l’investimento ambientale più importante dell’azienda e, entro agosto, ogni negozio Ikea avrà la sua piccola centrale ad energia solare: pulita, rinnovabile e sostenibile. Saranno infatti circa 150000 i moduli in silicio amorfo che saranno posati sui tetti dei punti vendita Ikea nei prossimi mesi, una superficie grande come 16 campi da calcio. Questo intervento coprirà circa il 10% del fabbisogno elettrico di Ikea Italia, ma c’è da giurare che l’azienda non si fermerà qui.

Fonte: FotovoltaicoBlog

Share