Flex CL 040

Ovatta isolante prodotta dalla carta di giornale riciclata unita a un legante in poliolefina e a un ritardante al fuoco a base di acido borico. L’ovatta è un tipo semirigido e si presta a diversi livelli di compattamento e compressione grazie alle due caratteristiche di elasticità e adattabilità. Solitamente viene utilizzata come isolante interno per abitazioni: protegge gli interni della calura estiva e permette ad ambienti, quali soffitte e mansarde, di rimanere freschi a lungo. La posa risulta facile e veloce ed è realizzabile, grazie alle caratteristiche di stabilità e resistenza a trazione del materiale, da un solo operatore anche nella versione alta mm 160. Per facilitare le operazioni di montaggio in casi di vani asimmetrici o fogli tagliati troppo grandi è possibile comprimere temporaneamente Flex CL 040 ad un terzo del suo volume iniziale; il foglio riacquisterà poi gradualmente le sue dimensioni effetive adattandosi poi allo spazio in cui è stato posato.

I fogli, disponibili nelle dimensioni standard mm 1200×625 e mm 1200×570 con spessore che varia tra mm 30 e 160, hanno una conduttività termica molto bassa, anche grazie alle naturali proprietà isolanti della cellulosa, che il materiale conserva inalterate. Flex CL 040 ha un peso specifico apparente di kg/m2 60-90, una resistenza alla trazione di circa kN/m2 6 e alla lacerazione di circa kN/m2 3; appartiene  all’Euroclasse di reazione al fuoco E ed è resistente alle muffe. E’ inoltre dotato di una naturale capacità di assorbimente che fa sì che la sua normale percentuale di umidità, cioè 10%, si adatti a quella dell’ambiente, preservando così gli elementi  costruttivi dall’eventuale ammaloramento.

Fonte: Rivista Arketipo, numero 01/06 pag.35

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS