Ecocarat, la prima ceramica che respira e che interagisce con l’ambiente

Ecocarat è un rivestimento ceramico innovativo che mantiene costantemente un’atmosfera sana e confortevole in ogni stanza dove viene applicato. Assorbe e trattiene odori e sostanze chimiche pericolose.

Assorbe l’umidità in eccesso e la rilascia quando l’aria è troppo secca, mantenendola sempre tra il 40% ed il 70%. Questa azione riduce la propagazione di acari e muffe.

Caratteristiche che fanno di Ecocarat un prodotto da bioedilizia:

– Si utilizza con ADESIVO ECOLOGICO, che non contiene alcun plastificante, solvente o formaldeide.

– Purifica l’aria catturando le sostanze dannose: per eliminare la cosiddetta “sindrome della casa malata”.

– Elimina il problema della condensa : non devi più asciugare i vetri e gli specchi appannati.

– Riduce i problemi causati dalle muffe e dagli acari, due delle principali cause di allergie.

– Assorbe ed elimina tutti gli odori sgradevoli lasciando l’aria fresca e pulita.

Come funziona Ecocarat

L’aria mossa dalla pressione atmosferica viene spinta contro la ceramica che automaticamente e con dei valori prestabiliti la filtra: trattiene l’umidità in eccesso, tutti gli odori ed i componenti organici volatili, rilascia l’aria purificata ed a seconda dei valori. Ecocarat non contiene componenti nocive, è prodotto in Iso 14.001 e completamente riciclabile anche sui cantieri con un minimo uso di energia, è stato insignito dal Building Centre of Japan, del premio come primo materiale da costruzione in grado di ridurre le concentrazioni di formaldeide e toulene indipendetemente da fattori esterni quali la temperatura e l’umidità.

Ecocarat basa la sua funzionalità biologica sui principi già noti e sperimentati in migliaia di anni con i muri di terra cruda ed in Giappone anche con le mattonelle di carbone vegetale. I muri di terra cruda respirano e trattengono al loro interno gli odori, così fanno anche le mattonelle di carbone vegetale. Ecocarat fa tutto questo in modo scientificamente programmato e con delle prestazioni molto superiori sia ai muri di terra cruda sia ai carboni vegetali.

E’ costituita principalmente da cenere vulcanica giapponese e da un’argilla speciale che si chiama allophane, composta dal 24% di alluminio, il 16 % di silicio, il 2,50 % di idrogeno e il 57,50 di ossigeno, per cui è un’argilla microporosa leggerissima.

Ecocarat viene cotta a circa 1000 gradi per un tempo molto breve data la poca massa e pesa circa 8 kg/M2, meno di 1/3 rispetto ad una normale ceramica.

Le aree di applicazione di Ecocarat sono tutte le pareti e i soffitti interni escluse le pareti esposte direttamente all’acqua, a spruzzi di grasso o soggette a costanti abusi.

Tornando alla valenza da bio-architettura di Ecocarat va considerata la leggerezza del prodotto che significa basso consumo di materia prima, di energia per produrlo e trasportarlo, basso impatto sul peso delle strutture  quando installato e sulla schiena degli applicatori con grandi vantaggi sui tempi e sui costi di applicazione.

Fonte: Arma Italia

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS