Texture polimeriche

Fogli polimerici per pannelli da interni e pareti divisorie che racchiudono elementi decorativi quali foglie, erba, petali, carte naturali e molti altri. Questi fogli polimerici vengono prodotti con PETG al 100% (polietilene tereftalato glicolmodificato), hanno un peso del 50% inferiore a quello del vetro, rispetto alle lastre acriliche sono 40 volte più resistenti agli impatti, ai graffi, ai prodotti chimici, sono inoltre termoformabili (a secondo del materiale decorativo), termosaldabili, possono essere trapanati, tagliati, smerigliati, rivettati e sono facili da pulire. Sono disponibili sette collezioni tematiche di decori e varianti di superficie, per un totale di 125 motivi, e 58 colori raggruppati in 6 famiglie cromatiche, che includono iridescenti e metalizzati, da combinare a piacere con le texture e gli interlayer decorativi proposti. Le applicazioni correnti includono pareti divisorie da interni, mobili, display, porte, ripiani e apparecchi per l’illuminazione.

Questo tipo di foglio polimerico gode di un significativo vantaggio rispetto ai fogli acrilici o in policarbonato: è classe II per reazione alla fiamma e spargimento del fumo secondo l’indice ASTM E-84; i prodotti analoghi in acrilico e in PC sono in classe III. I fogli possono essere utilizzando fino al 40% di materiale macinato riciclato post-consumato industriale, rispondendo così ai criteri del programma LEED. I fogli sono disponibili nelle misure standard 244×122 cm e a richiesta, a fronte di una maggiorazione del prezzo, nella misura 305×122 cm.

Fonte: Rivista Arketipo, numero 02/06 pag.34

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS