Alta Velocità. Il contributo Mapei per una grande opera pubblica
Articolo pubblicato su Realtà Mapei - Anno 20 - n. 100 - Giugno 2010

Copletamente aperta al pubblico dal 13 dicembre 2009, la direttrice Alta Velocità Torino Milano-Salerno ha accorciato le distanze fra Nordo e Sud con mille chilometri di binari.

Fondamentale per l’integrazione con il resto della rete AV europea, e collegata alla linea esistente attraverso 77 km di binari di interconnessione, si sviluppa in parte lungo l’asse ferroviario internazionale n. 6, con la Torino-Milano, e in parte lungo l’asse ferroviario n. 1, con la Milano-Salerno.
A questa che è la più grande opera pubblica realizzata nel dopoguerra a oggi, anche Mapei ha dato il suo contributo fornendo i suoi prodotti tecnologicamente più evoluti e garantendo un’assistenza continua nei diversi cantieri.

Oltre a fornire prodotti per la realizzazione di gallerie, ponti e viadotti situati lungo queste linee, Mapei contribuisce anche alla costruzione e al restauro di stazioni ferroviarie che si trovano lungo il percorso dei treni, come quella di Bologna.

Nelle pagine seguenti un ampio reportage descrive quali sono stati, nello specifico, le più importanti realizzazioni che hanno visto ancora una volta Mapei giocare un ruolo da protagonista in una grande opera che rivoluzionerà la mobilità del nostro Paese, consentendo un ulteriore e decisivo impulso all’economia e al turismo.

Le infrastrutture sono infatti sono il perno intorno al quale ruota lo sviluppo di una nazione e opere come questa sono essenziali per far crescere in nostro Paese e collegarlo ancor meglio all’Europa.

WordPress Gallery Plugin
Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS