CENTRO PER LE TECNOLOGIE ENERGETICHE SOSTENIBILI – Mario Cucinella Architects
Articolo pubblicato su Materia - n. 66 giugno 2010

Il concetto di sostenibilità, in ogni sua declinazione possibile, appare oggi imprescindibilmente legato a qualsiasi azione compiuta dall’uomo nell’ambente in cui agisce. Restringendo la lettura di tale fenomeno al campo della produzione architettonica, è possibile affermare ciò che ci si aspetta da un nuovo edificio, come requisito basilare, al pari della sua coerenza statica o funzionale, sia la capacità intrinseca dello stesso di minimizzare l’impatto che la sua costruzione o il suo funzionamento possano avere sull’ambiente nel quale viene a inserirsi. L’esigenza di divulgare in forma architettonica il messaggio ambientalista del quale numerosi edifici di nuova concezione si stanno facendo portatori, introduce ad un’altra interessante riflessione, legata alla scelta di un nuovo “linguaggio della sostenibilità” per l’architettura contemporanea.

Com’è avvenuto in ogni epoca per i pionieri dell’ingegneria dell’acciaio prima e del cemento armato poi, il tentativo di tradurre il linguaggio divulgabile una tecnologia costruttiva ha determinato alcune delle più significative sperimentazioni della storia. Anche oggi è altrettanto sentita l’esigenza di identificare in una “immagine sostenibile” l’architettura di nuova concezione, che non solo sia attrezzata tecnologicamente per sostenere un impatto minimo sull’ambiente, ma soprattutto venga concepita come un vero e proprio organismo …



Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS