Bioarchitettura: l’autocostruzione è il nuovo trend

20 Dicembre 2012

Anche nel nostro Paese si sta facendo largo la tendenza all’autocostruzione della casa e spesso viene associata al cohousing, un nuovo modo di abitare già molto diffuso negli Stati Uniti e nel Nord Europa. L’autocostruttore di oggi denota un’attenzione particolare alla qualità abitativa, aimateriali naturali, ai principi dell’edilizia ecologica.

Un consorzio di architetti che hanno sposato la causa dell’autocostruzione sta cercando di farsi assegnare il Borgo di San Martino, abbandonato da anni e ormai ridotto a un cumulo di macerie, con lo scopo di recuperarlo. Sempre nel bolognese, il tecnico bioedile Olver Zaccanti, invece, sta autocostruendo case con calce e canapa.

A Carpi, l’architetto Mina Bardiani autocostruisce in terra cruda e ha realizzato varie costruzioni dell’eco-villaggio di Granara (Parma) con argilla locale.

Tanti esempi che denotano come i professionisti del settore comincino a tenere seriamente conto le infinite possibilità dell’autocostruzione e i suoi molti vantaggi – sapere cosa si sta costruendo e con quali materiali – e di potersi fare un’abitazione a misura delle proprie esigenze.

error: Contenuto protetto