Eco Chic Wedding

3 Aprile 2012

Fibra di mais per l’abito bianco, carta riciclata per gli inviti, design di re-use per il banchetto. In generale, riduzione di consumo e inquinamento per l’eco chic wedding, il matrimonio ecologico che non rinuncia al glamour, la nuova filosofia slow declinata per il giorno più bello.
Un genere che avrebbe potuto far fare un figurone mondiale al principe d’Inghilterra William e la fidanzata Kate, se solo gli interessati ci avessero pensato, per quelle che sono già considerate le “nozze del secolo”. Anche le fedi sono in oro riciclato e diamanti no-conflict (non provenienti da zone di guerra) per la nuova tendenza presentata nei giorni scorsi a Roma, nell’evento dedicato al matrimonio all’insegna della sostenibilità ambientale, ideato e prodotto da Alessandra Puglisi, presidente della Dionisia Events. Ogni dettaglio delle nozze eco-chic è pensato nel rispetto della natura: gli abiti da sposa sono realizzati in fibra di mais, la scenografia floreale mescola elementi naturali e materiali di riciclo per inedite creazioni di design e gli allestimenti per la tavola sono creazioni ecologiche che nascono dalla carta, dal rame, dalla materia lavorata, riscoperta, inventata in percorsi sempre nuovi.
«Il fenomeno non si limita solo alla moda – spiega  – ma contagia tutti i settori, dalla cosmesi al design, dalle automobili al gusto. La tendenza ecologista nata in America è approdata in Italia qualche anno fa, sinonimo di sobrietà, ma ora è interpretata in chiave glamour». Così, l’abito della sposa può essere un vintage, oppure un capo realizzato con tessuti naturali e finiture esclusive per un look che spazia del classico al contemporaneo. Il make up si realizza con prodotti di bellezza organici. Il menù si basa su prodotti del territorio biologici e stagionali preparati secondo i dettami dello slow food e interpretati in modo creativo. Le bomboniere vengono create con prodotti naturali, come un bulbo di fiore da travasare o una pianta che l’invitato potrà tenere in giardino. Un bel ricordo che vive e produce ossigeno.

 

error: Contenuto protetto