Energia: Europa “rinnovabile” al 100% entro il 2050

22 Aprile 2012

Un sistema elettrico al 100% generato da fonti rinnovabili è possibile per l’Europa entro il 2050: lo rivela un nuovo Rapporto dal prestigioso istituto di ricerca economica McKinsey che analizza le varie opzioni per un sistema energetico ‘carbon-free’ del vecchio continente. Il nuovo sistema è attuabile e affidabile tanto quello attuale, e ridurrebbe i costi che l’Europa deve sostenere per l’importazione dei combustibili fossili. Lo studio, commissionato dall’European Climate Foundation (ECF) e che si è avvalso della consulenza di numerose grandi compagnie elettriche e di organizzazioni, mostra come la fornitura al 100% di energia rinnovabile sarebbe appena il 5-10% più cara di altri percorsi a basso livello di carbonio, e non comporterebbe i rischi dell’energia nucleare e dei combustibili fossili, facendo delle fonti rinnovabili la migliore soluzione disponibile. Lo studio McKinsey giunge all’indomani dell’accordo italo-francese sul nucleare, che nasce quindi già vecchio: “Il futuro dell’energia non è in una tecnologia rischiosa sotto il profilo ambientale e della sicurezza, non conveniente dal punto di vista economico e basata su una fonte esauribile entro pochi decenni come l’uranio. Il futuro è l’energia rinnovabile, e dopo aver segnato il passo per tanto tempo, l’Italia non deve perdere tempo in progetti che renderanno ad alcuni, forse, ma taglieranno fuori il Paese dall’economia del futuro”ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima ed Energia del WWF Italia

Fonte: BioEcoGeo

error: Contenuto protetto