Isolare pareti e pavimenti ecologicamente

3 Febbraio 2013

Quali materiali scegliere per isolare pareti e pavimenti ecologicamente? Sicuramente sono da privileggiare i prodotti naturali, che si caratterizzano per essere biodegradabili, a basso impatto ambientale e a elevato rendimento energetico.

Per ottenere un buon livello di comfort abitativo bisogna coibentare termoacusticamente l’involucro dell’edificio per evitare dispersioni di calore e rumori molesti. Tra gli isolanti ecologici posso citare:

 Thermofloc, il quale prevede un isolamento continuo privo di ponti termici, è un materiale organico in grado di assorbire l’umidità e quindi di rilasciarla di nuovo, è composto da granuli di carta di giornale, riciclata, con aggiunta di sali borici.

Dato che non genera polveri e non contiene collanti, questo isolante non provoca reazioni nocive.

 Celenit, è una famiglia di pannelli isolanti formati da fibre di abete mineralizzate e rivestite da cemento Portland, un legante minerale che protegge il legno da acqua, gelo e umidità, e che inibisce lo sviluppo di muffe.

Isola da caldo, freddo e rumore in modo efficace e igienico. Regola l’umidità dell’aria perchè assorbe quella in eccesso rilasciandola lentamente quando l’ambiente è troppo secco.

 Porotherm bio, mattone ad alte prestazioni soprattutto dal punto di vista della coibentazione termoacustica. I mattoni di questa serie hanno delle cavità diffuse all’interno della massa che contengono solo aria. Adatti, per la leggerezza, nelle ristrutturazioni quando si costruiscono dei tramezzi su una vecchia struttura portante.

error: Contenuto protetto