PRAMAC PRESENTA LA ECO HOSPITALITY

23 Ottobre 2012

 

Pramac ormai da 10 anni partecipa al motomondiale come Team satellite Ducati nella categoria MotoGP, grazie alla passione e all’impegno di Paolo Campinoti, Team Principal della scuderia. Dalla scorsa stagione per meglio promuovere il nuovo impegno dell’azienda verso le energie rinnovabili e il rispetto dell’ambiente, il Pramac Racing Team si è proposto come the Green Energy Team, ovvero una scuadra ecologica focalizzata nella riduzione dell’inquinamento. Dimostrando così che anche in un mondo particolare come quello delle corse motociclistiche sia comunque possibile impegnarsi per il rispetto dell’ambiente.

Con semplici iniziative come l’utilizzo di moto elettriche all’interno del paddock (caricate con pannelli solari e pale eoliche posizionate sui camion del team), l’utilizzo di cibi e bevande prodotte inaziende certificate a zero produzione di CO2, l’impiego di vernici ecologiche e detergenti biologici, il rifornimento dei camion sempre con ecodisel, la raccolta differenziata in pista, l’utilizzo di sola carta riciclata con queste e altre piccole cose il Pramac Racing Team ha dimostrato che qualcosa si può fare.

E questo qualcosa in più è nato grazie alla creazione dell’Eco Hospitality, un veicolo speciale che possa sintetizzare e concentrare in un unico progetto il massimo della tecnologia disponibile dedicata al rispetto dell’ambiente. Il progetto Pramac Eco Hospitality vuole essere una dimostrazione che le tecnologie di oggi già ci permettono di abbattere praticamente a zero la produzione di CO2 delle nostre case, dei nostri uffici, delle nostre aziende.

La Pramac Eco Hospitality è un veicolo unico ed innovativo a zero emissioni di CO2, autosufficiente come produzione di elettricità grazie 70 m2 di pannelli solari Pramac Micromorph e ad una tripala eolica Pramac disegnata da Philippe Starck. L’elettricità prodotta viene impiegata per il funzionamento di tutte le componenti elettriche presenti all’interno dell’hospitality naturalmente a basso consumo, come lampade a led, televisori, frigoriferi Elettrolux classe A+, apparecchiature da ufficio, ecc. In aggiunta la corrente in eccesso è usata per caricare una batteria che garantirà corrente nelle ore notturne, fino a 10 ore. La gestione di tutte le componenti elettriche è delegata all’innovativo sistemaPramac Green Box sviluppato insieme a Microsoft per l’ottimizzazione dei consumi domestici e le applicazioni domotiche.

Inoltre il veicolo è stato costruito in materiali leggeri come l’alluminio che permetterà di evitare la verniciatura riducendo così anche l’inquinamento dovuto alle vernici. Le doti di leggerezza di questo veicolo, che sono stimate con un peso complessivo in ordine di marcia pari alla metà di un normale camion a 3 assi, permetteranno di dimezzare i consumi della motrice Iveco Eco-Stralis 460 che lo traina e di conseguenza dimezzare le emissioni nocive prodotte nei trasferimenti. Nell’intero progetto anche una speciale attenzione è stata rivolta all’utilizzo di soli materiali reciclabili o reciclati sia nella costruzione del camion che negli arredi interni come il pavimento in plastica reciclata o il mobilio Kubedesign in cartone reciclato.

Fonte: motogp.sportmediaset.it

error: Contenuto protetto