Sistema di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore

31 Gennaio 2013

Il progetto di ristrutturazione della Scuola per l’infanzia “Santa Cecilia” di Colfosco (Treviso) è stato concepito in ottemperanza al Decreto Ministeriale del 18 Dicembre 1975, relativo alle “Norme tecniche aggiornate relative all’edilizia scolastica”, nel quale si dispone che “vengano assicurati adatti valori della umidità relativa negli ambienti interni adibiti ad attività didattiche e collettive nel periodo invernale, mediante un trattamento di umidificazione dell’aria esterna effettuato dall’impianto di ventilazione idoneo a realizzare un’umidità relativa dell’aria ambiente del 45-55% e a mantenere negli ambienti una temperatura costante di 20°C”.

La soluzione adottata, al fine di garantire una migliore qualità dell’aria e della vita delle persone, è il sistema di ventilazione meccanica controllata a doppio flusso con recupero di calore di Aldes Italia, conforme ai requisiti della UNI EN 15251, del 2008, che stabilisce “i criteri per la progettazione dell’ambiente interno e per la valutazione della prestazione energetica degli edifici, in relazione alla qualità dell’aria interna, all’ambiente termico, all’illuminazione ed all’acustica.”

 

Questa tecnologia elimina gli agenti inquinanti nell’ambiente, consente di preservare la Scuolaper l’infanzia “Santa Cecilia” dal degrado dovuto all’umidità, favorisce un elevato risparmio energetico, evitando la dispersione del calore e pericolosi sbalzi termici, causati dall’apertura delle finestre, l’entrata in funzione della rete aeraulica prevede la purificazione dell’aria tramite appositi filtri rendendo l’ambiente scolastico più confortevole ed igienico.

 

Il sistema, scelto dall’Ing. Mario Pederiva di Colfosco ed installato dall’impresa Impianti Termoidraulici di Fabio Storer di Treviso, è risultato anche particolarmente idoneo ad assicurare il rispetto delle linee guida sullecertificazioni energetiche degli edifici.

 

Nel dettaglio, l’impianto con due flussi prevede il recupero dell’energiacontenuta nell’aria espulsa, nella misura del 70%, che viene utilizzata per riscaldare l’aria che sarà immessa nell’ambiente, assicurando una sensibile riduzione dei costi di riscaldamento. Inoltre, la soluzione permette un’aerazione uniforme e costante dei locali, aumentando i volumi dell’aria di rinnovo in aule e sale comuni e l’estrazione dell’aria inquinata da bagni, spogliatoi e mense, con un sistema autoregolabile.

 

Questo progetto rientra perfettamente nella filosofia, perseguita dalla Direzione Scolastica dell’Istituto, da sempre orientata ad assicurare ai bambini un ambiente accogliente e stimolante, dotato di stanze ampie e decorate, ben illuminate ed in grado di offrire il massimo comfort.

 

error: Contenuto protetto