1852 Albergo le Bruciate **** Eco-hotel – wellness – spa
Località: Filago (Bg) 2012

albergo-filago-2L’intervento ha previsto il recupero, la riqualificazione e riconversione in chiave sostenibile di un complesso immobiliare di un antico edificio, di natura rurale, chiamato Cascina Bruciata.

Stato di fatto – L’immobile di antico impianto insiste all’interno, in posizione strategica, di un comparto fatto oggetto di consistenti trasformazioni sotto il profilo urbanistico e socio-economico essendo i terreni agricoli di cui la Cascina ne costituiva il polo aziendale progressivamente oggetto di interventi edilizi di natura artigianale/industriale sino a saturarne l’intero ambito.

L’edificio, da tempo dismesso e in abbandono, presentava situazioni di degrado generalizzato: l’ala sud-ovest era interamente crollata, il corpo sud-est era in una fase di progressivo totale disfacimento, mentre quello principale presentava pesanti infiltrazioni dovute al progressivo dissesto della copertura lignea.

Progetto – La strategia progettuale ha perseguito l’obiettivo della complessiva riqualificazione del complesso esistente da destinarsi ad attività ricettive, di ristorazione, e svago. In tale logica, al di là del recupero spaziale e funzionale, sono state connotate e valorizzate le emergenze architettoniche quali espressioni delle tradizioni del lavoro locale, ad esempio l’impianto murario, mentre sono state sostituiti e ricostruiti le componenti strutturali degli impalcati orizzontali e della copertura, pur mantenendone analogicamente la tipologia tradizionale con utilizzo del legno e, sulla copertura, con coppi a canale.

L’ingresso, con relativa reception, è posizionato nell’ala est, mediante il ripristino dell’antico portale, ove si trova la hall, il bar, l’area relax, la sala fumatori e la veranda. Nel corpo centrale oltre alla nuova scala ai piani, dotata di ascensore, insiste la sala principale, le salette pranzo con area guardaroba.

In continuità, l’ala Ovest, che deve essere interamente ricostruita, costituisce il complesso autonomo, ma integrato, della cucina e delle attività collaterali (spogliatoi personale e servizi-dispensa ecc…) con collegamento sia alle sale da pranzo che all’esterno per gli approvvigionamenti e l’accesso diretto degli addetti.

Il primo piano e quello mansardato sono destinati alla ricettività vera e propria con la realizzazione della camere e dei minialloggi. Tutte le camere sono dotate di servizi esclusivi e sono accessibili mediante una distribuzione centrale.

Nel piano mansardato, più esclusivo, sono collocate due suite e l’area benessere con sauna, bagno turco, area relax, doccia emozionale, area massaggi e terrazza con solarium e idromassaggio.

Nell’attuale corte è prevista lo collocazione di una piscina scoperta oltre ad aree attrezzate per le attività ludiche e di svago, dotata di cabine spogliatoio.

I materiali scelti sono quelli della tradizione il cotto per i pavimenti interni, la pietra serena per la pavimentazione esterna, il San Fedelino per le aree carrabili, e, per le finiture di maggior pregio, il Marmo di Verona, il Marmo di botticino ed il travertino; infine per creare un atmosfera più “calda” e accogliente è stato fatto largo uso di legno di larice per le travature, i parapetti, le schermature e gli infissi.

Le aree esterne, infine, sono state soggetto di un inteso studio del verde volto ad accogliere il cliente in un ambiente rilassante e a schermare la struttura ricettiva dai rumori e dalle “distrazioni”esterne.

Criteri di sostenibilità:

Progettazione e realizzazione secondo i punti del protocollo LEED –  Historical Building:

  • Recupero sostenibile del patrimonio storico-partenza
  • Nessun inserimento di volumetrie aggiuntive
  • Aumento delle superfici drenanti
  • Implementazione degli spazi verdi
  • Schermature solari con frangisole
  • Ottimizzazione dell’orientamento
  • Gestione sostenibile delle acque con recupero acque piovane
  • Elevante prestazioni energetiche
  • Prestazioni avanzate dell’involucro opaco e trasparente
  • Illuminazione con sistemi a basso consumo
  • Produzione energia da fonti rinnovabili
  • Riciclo e riutilizzo dei materiali di recupero
  • Utilizzo di materiali a bassa emissione e con elevato contenuto di riciclato
  • Elevata qualità e comfort interno
  • Controllo dei contaminanti indoor
  • Elevate prestazioni acustiche
  • Riduzione delle emissioni atmosferiche

 

 

 

 

 

 

 

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • LinkedIn
  • del.icio.us
  • Digg
  • RSS