Ricerca per parola chiave:

(titolo, relatore, laureando)

La scuola elementare "Masaccio" ad Arezzo
Relatore: Prof.Arch. Silvio Van Riel
Correlatore/i: Prof.Arch.Marco Tanganelli
Laureando/i: Lara Fattori
Anno accademico: 2011-2012
La presente Tesi di Laurea sulla valutazione della sicurezza della scuola
elementare “Masaccio” di Arezzo, si inserisce nell' ambito degli interventi
promossi dalla Regione Toscana per prevenire e ridurre il rischio sismico
negli edifici di interesse pubblico rilevante e strategico, circa 1000 edifici in
tutto il territorio toscano.
In particolare, la Giunta Regionale Toscana con la Delibera n. 1114 del 27-10-
2003, ha definito il proprio programma regionale per la Valutazione delle
Verifiche sismiche degli Edifici Strategici e Rilevanti (VVSEeR) ed una serie di
istruzioni tecniche contenute nella Delibera n. 65 del 2-02-2004, da
intendersi finalizzate agli interventi di prevenzione e riduzione del rischio
sismico degli edifici scolastici.
I diversi capitoli di questo documento, sono stati perciò redatti con l'
intento di specificare un percorso di conoscenza, valutazione della sicurezza
sismica e progetto degli eventuali interventi, concettualmente analogo alle
indicazioni metodologiche contenute nelle norme di riferimento, sia
regionali che nazionali, i cui contenuti possono essere riassunti nei seguenti
punti:
• percorso conoscitivo: che comprende l' analisi storica e ricerca
documentale d' archivio, per poi passare alla fase di rilievo
architettonico e strutturale che permettono l' individuazione del
sistema resistente e terminare con la caratterizzazione dei materiali e
del loro stato di degrado, la valutazione delle criticità esistenti;
• definizione delle modellazioni numeriche: individuazione del livello di
conoscenza raggiunto e relativo fattore di confidenza; scelta della
tipologia di analisi e definizione del modello geometrico-strutturale
capace di interpretare il comportamento reale degli edifici e la
dinamica del danneggiamento a seguito di eventi sismici, fornendo
una soluzione più o meno approssimata;
• conclusioni: le conclusioni che indicano le possibili soluzioni
progettuali per un corretto miglioramento sismico e adeguamento
normativo, che utilizzi tecniche compatibili con la struttura originaria.
Dovendo valutare la sicurezza di una costruzione esistente, risulta chiaro
che i suddetti elementi debbano essere accuratamente acquisiti per una
corretta e consapevole applicazione delle norme e indirizzi riguardanti il
miglioramento di un edificio esistente in muratura.
L' intervento di miglioramento sarà perciò da valutarsi nel quadro generale
della conservazione della costruzione, operando nel rispetto della sua
architettura, lasciando inalterate le sue caratteristiche costruttive non solo
dal punto di vista della materia, ma soprattutto mantenendo il
funzionamento strutturale accertato.
E' opportuno evidenziare come, la scuola elementare “Masaccio” di
Arezzo, venne edificata in assenza di una specifica normativa per
costruzioni in zona sismica, in quanto la prima legge in materia fu approvata
solo nel 1974 (Legge n.64 del 1974), e ricordiamo inoltre che il territorio
aretino venne classificato sismico solo nel 1982.
Questi aspetti, rendono l' edifico scolastico un caso interessante ai fini del
nostro studio, che ribadiamo ha come finalità la valutazione della sicurezza
sismica e la riabilitazione strutturale di un edificio in muratura esistente.

Le Tavole

Associazione AssForm

PROGRES È UN COMPARTO DI ASSFORM

Formazione Ricerca Cultura