Magazine

Progetti

Ippodromo di San Rossore (Pisa)

La riunione pisana di galoppo che si svolge prevalentemente in inverno, ha da tempo evidenziato […]

Read more
Progetti

Insediamento turistico-residenziale Capo d'Arco

Il Piano Regolatore del Comune di Rio Marina individua nella località Capo d’Arco un insediamento […]

Read more
News

Design atipico dei Fratelli Campana alla Triennale di Milano

Fernando e Humberto Campana sono due designers atipici.  A cominciare dal fatto che solo uno dei […]

Read more
Progetti

Intervento di riqualificazione del “Bagno Nettuno”

Il progetto prevede la totale demolizione e ricostruzione del complesso in modo da attuare un […]

Read more

 

Università di Bologna – Facoltà di Ingegneria

Proposta di Tesi di Laurea Magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio

Valutazione ambientale tramite metodologia LCA di un intervento di reinsediamento post-­‐sisma in Abruzzo: l’edificio in balle di paglia dell’Eco‐villaggio di Pescomaggiore.

RELATORE: Prof. Ing. Alessandra Bonoli

CORRELATORI: Ing. Cristian Chiavetta, Ing. Sara Rizzo

DESTINATARI DELLA TESI: Laureandi magistrali in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio.

TIPOLOGIA DI TESI: Tesi sperimentale con utilizzo di software. Sono previsti sopralluoghi in sito (Pescomaggiore -­ L’Aquila) e contatti con le associazioni locali che sviluppano il progetto (sito web: eva.pescomaggiore.org).

DURATA DELLA TESI: 4-­6 mesi.

STRUMENTI: Software specifici per LCA (Life Cycle Assessment).

OBIETTIVI: L’obiettivo della Tesi è la valutazione dell’impatto ambientale di un edificio realizzato con metodologie eco-­‐sostenibili. A valle dell’analisi il laureando potrà proporre strategie che comportino sia un contenimento del danno ambientale che un efficientamento delle prestazioni energetiche. La tesi intende anche valutare le ricadute di carattere sociale ed economico derivanti da un’azione ricostruttiva post-­sisma che faccia ricorso a tecnologie appropriate in ambito edilizio.

CONTATTI:

Sara Rizzo 349 5648721 sara.rizzo2@unibo.it 

Cristian Chiavetta 329 3077350 cristian.chiav.jpg')">

News

Bacheca: proposta di tesi magistrale

  Università di Bologna – Facoltà di Ingegneria Proposta di Tesi di Laurea Magistrale in […]

Read more
News

Premio di Architettura di Europa 2011: verso il rinascimento urbano

La “Fondation Philippe Rotthier pour l’Architecture di Bruxelles” ha lanciato il Premio di Architettura di […]

Read more
News

Energie rinnovabili: nuovo impianto a Cheves, in Perù

Saranno investiti 400 milioni di dollari per l’impianto idroelettrico a Cheves progettato nel Perù. L’annuncio […]

Read more
Apre i battenti a fine ottobre il SAIE, Salone Internazionale dell’Edilizia, e anche quest’anno il Cuore Mostra della manifestazione fieristica bolognese sceglie un argomento che la rappresenti, puntando per il 2010 sull’integrazione dei saperi e sull’innovazione tecnologica. Molti sono gli appuntamenti e gli eventi previsti dal 27 al 30 ottobre, ne segnaliamo due di particolare interesse. Venerdì’ 29 ottobre ore 10:00 – 13:00 Gallery Hall 15-20. Attraverso la testimonianza di architetti di fama internazionale, nell’ambito dell’incontro  intitolato  “Dal visibile all’invisibile” Forma, Tecnologia, Performance, si cercherà di capire dove sta andando la progettazione di questi anni, in particolare quale sia l’atteggiamento  dai progettisti nell’utilizzo delle nuove soluzioni tecnologiche. In quali modi, diversi ma convergenti,  si stia passando da una fase di hig-tech ad una di righ-tec, ad una minore attenzione all’aspetto dimostrativo per privilegiare il rapporto uomo-costruzione-società in tutti i suoi aspetti. Interverranno fra gli altri  Ole Gustavsen, SNǾHETTA, Oslo, Chris Wilkinson, WILKINSON EYRE ARCHITECTS, London, Finn Geipel e Giulia Landi LIN, Berlin. Coordina Riccardo Roda, Comitato Tecnico Consultivo Cuore Mostra Saie. http://www.saie.bolognafiere.it/iniziative/cuoremostra/subpage/convegno/ Mercoledì 27 ottobre ore 15:00-18:00 Sala Concerto – Blocco D - Centro Servizi Altro interessante appuntamento è la Presentazione del secondo Rapporto Saienergia Il rapporto costituisce un’analisi approfondita dello scenario energetico italiano e delle potenzialità di intervento a livello di riqualificazione energetica nell’ambito dell’edilizia residenziale, in un settore, quello delle costruzioni, che se da un lato è uno dei maggiori responsabili dei problemi di tipo ambientale, dall’altro presenta degli amplissimi spazi d’intervento per raggiungere gli obiettivi imposti dall’Unione Europea e dai vari protocolli internazionali. http://saie.bolog.jpg')">
News

Dal visibile all’invisibile: il cuore del Saie punta all’innovazione tecnologica

Apre i battenti a fine ottobre il SAIE, Salone Internazionale dell’Edilizia, e anche quest’anno il […]

Read more